#

Il primo proprietario di Gemini


23 Jul 2019 | Ultimo aggiornamento: 23 Dec 2020

Lt. Cdr. Donald Henry Ewan ("Richie") McCowen DSO, DSC, RNVR

Gemini fu costruito nel 1947 per un comandante decorato della motosilura, Donald Henry Ewan (Richie) McCowen DSO, DSC, RNVR (1908-1998).

DHE McCowen nel 1931

Nato a Dublino nel 1908, McCowen proveniva da una ricca famiglia irlandese di costruzione navale. Andò a Cambridge, dove nel 1932 fu membro del team che vinse la gara in barca. Canotta per la Gran Bretagna alle Olimpiadi estive del 1932 a Los Angeles.

Yacht racing

Prima della guerra era chiaramente un appassionato velista, gareggiando con successo a Cowes sulla costa meridionale inglese. I Guanti (Gemini è uno dei 39 Guanti costruiti tra il 1936 e il 1951) si erano fatti un nome negli anni immediatamente precedenti la guerra come piloti oceanici di successo, e presumibilmente catturarono la sua attenzione in quel momento. Poco dopo la fine della guerra fece costruire i Gemelli.

Negli anni '50 stava correndo su un altro yacht, un International One Design, 'Susie', a Cowes. Gli IOD sono piloti diurni più piccoli, molto più leggeri ed estremamente eleganti. Può darsi che mentre i Guanti sono stati progettati per lunghe corse offshore, come uomo di famiglia a quel punto preferiva la scena delle corse diurne.

In questa foto, McCowen sta navigando sull'IOD 'Susie' a Cowes. Susie si trova al centro della foto (numero di vela K6), la barca più lontano dalla fotocamera. Sta prendendo una rotta diversa dalle altre barche, dirigendosi tra linee parallele di rocce poco profonde vicino alla riva. Una volta nel passaggio, non c'è via di fuga per 200 metri, ma non c'è anche corrente di marea.

fonte: IOD history

Nel 1956 comprò anche l'imponente yacht a motore di 90 piedi "Shu-Shu", quindi era chiaramente un uomo con qualche mezzo!

Shu Shu spotted recently for sale

WWII

Durante la guerra, si offrì volontario per la Royal Navy Volunteer Reserve (RNVR) e si unì alle Royal Navy Coastal Forces. Le forze costiere erano interamente presidiate da volontari, ma questo non era l'esercito di papà. Le loro barche erano MTB e MGB â Motor Torpedo Boats e Motor Gun Boats, fino a circa 100 piedi di lunghezza. Ebbero una guerra molto attiva, in ogni grande teatro.

Nel 1944, McCowen era il CO e SO (Ufficiale Comandante e Ufficiale Senior) della MTB 693 e della 53a flottiglia MTB. Mtb 693 era una barca di classe Fairmile 'D'.

MTB 695, identico alla MTB 693, e anche parte della 53a flottiglia MTB.

Fairmile D class - information on all 202 boats

McCowen fu decorato due volte per le azioni durante questo comando.

DSO

London Gazette 30 May 1944

Ricevette un DSO (Distinguished Service Order, appena sotto la Victoria Cross) per un attacco nella notte tra il 6 e il 7 marzo 1944. Guidando 5 barche a 500 metri dal frangiflutti di Ijmuiden nei Paesi Bassi, la flottiglia aprì il fuoco con cannoni e siluri su varie navi mentre prendeva fuoco dalle navi e anche dalle batterie costiere. Dalla relazione ufficiale:

Abbiamo tenuto il palco per forse 15 secondi e poi il nemico ha aperto un fuoco pesante e talvolta accurato, ma per lo più selvaggio, sull'unità da tutte le direzioni, ad eccezione del sottobicchiere che è stato pesantemente colpito dalla nostra esplosione iniziale.

Cinque navi nemiche furono affondate senza gravi danni agli MTB prima che si ritirassero a sud lasciando il nemico confuso che sparava l'uno contro l'altro.

È stato molto gratificante vedere che lo standard di ripresa era notevolmente migliorato. Entrambe le parti sembravano segnare un numero soddisfacente di colpi.

Sembra che l'arguzia volutamente sobria e secca dei film del dopoguerra non fosse un'invenzione degli sceneggiatori.

Maggiori dettagli sono disponibili sul sito web di Leslie J. Sprigg (1920 - 2016), che è stato il telegrafista a bordo della MTB 695 durante questa azione - MTB 695.

DSC

McCowen ricevette la Distinguished Service Cross per le azioni durante gli sbarchi del D-Day (Operazione Nettuno) nel giugno 1944. Durante un intenso e complicato impegno che coinvolse un gran numero di E-boot tedeschi e MTB britannici, McCowen guidò 3 MTB che affondarono l'ultima delle E-boat per fuggire da Cherbourg.

Spitfires of the Seas

Le forze costiere tendono a non ricevere la pubblicità per le loro attività in tempo di guerra quanto ci si potrebbe aspettare. Gli squadroni erano molto attivi, sparando più siluri, con una percentuale più alta di colpi, rispetto al servizio sottomarino. Oltre 3.000 decorazioni sono state premiate, tra cui 4 Victoria Crosses. Parte del motivo del profilo relativamente basso è che le azioni MTB / MGB erano quasi sempre di notte ed erano eventi brevi e molto veloci. Le opportunità di film, fotografia o persino reportage erano molto limitate. Ma recentemente, il Coastal Forces Heritage Trust ha prodotto un film documentario e sono in corso piani per creare una mostra permanente del museo.

SPITFIRES OF THE SEA from Rostand Productions on Vimeo.

The German surrender

Alla fine della guerra, McCowen era il comandante della base costiera HMS Beehive (Felixstowe). Il 13 maggio 1945 ricevette la resa di tutte le forze navali tedesche con base in Olanda. S204 e S205 lasciarono Dan Helder, portando il contrammiraglio Erich Alfred Breuning. Furono accolti da 10 MTB che li scortarono sulla HMS Beehive.

Le e-boat e l'ammiraglio dell'E-boat si arrendono. 13 maggio 1945, HMS Beehive, Felixstowe. DHE McCowen, comandante HMS Beehive, riceve un saluto dal contrammiraglio Karl Bruning. 2 E-boat tedesche, la prima imbarcazione di superficie ad arrendersi, furono scortate da 10 MTB britanniche. A bordo di una delle E-boat c'era il contrammiraglio Bruning, che era stato responsabile delle operazioni delle e-boat e che firmò lo strumento della resa.

Alcuni ufficiali britannici salirono a bordo delle barche tedesche per il viaggio. Le barche tedesche (chiamate E-boat dagli inglesi, per "Enemy boats", ma designate S-boot dai tedeschi, per Schnellboot) erano navi superiori anche al meglio delle barche britanniche, e lo dimostrarono durante il loro viaggio finale. Le E-boat erano ben note per la loro capacità in caso di maltempo. In diverse occasioni durante la guerra, gli MTB britannici non furono in grado di andare in mare mentre le E-boat erano attive, a causa del maltempo. Questo particolare giorno è stato abbastanza mosso, e le E-boat si diressero a tutto gas. La escort britannica semplicemente non riusciva a tenere il passo.

Gli ufficiali britannici a bordo furono molto impressionati dalle capacità dello S-boote. Potete forse immaginare che questa sia stata la prima volta in tutta la guerra che gli ufficiali britannici avevano visto queste barche alla luce del giorno. E certamente, non li avevano mai vissuti così! Ecco un resoconto del capitano Peter Scott, uno degli ufficiali britannici a bordo di un S-boote per l'ultimo viaggio a Felixstowe:

... Avevamo ancora qualche dozzina di miglia da coprire prima di arrivare a Felixstowe. Questa è stata la prima volta che ho navigato su una barca nemica e sono rimasto immediatamente colpito dalle dimensioni dell'S-Boote. La silhouette generale era difficilmente visibile sopra la superficie dell'acqua e tutto sembrava essere progettato per offrire la minima resistenza agli elementi e la massima protezione per l'equipaggio quando la barca viaggiava a tutta velocità. Nonostante il rotolamento abbiamo presto raggiunto i 30 nodi. Le MTB non riuscivano a tenere il passo e, nonostante la velocità, ci siamo tenuti perfettamente asciutti, mentre i miei compagni sulle nostre barche hanno dovuto indossare i loro pelleoli...

One of the S-boote's tying up alongside an MTB.

The two S-boote's arriving at Felixstowe.

Rear Admiral Bruning boarding a launch. Many MTBs are tied up on the other side of the river, their crews watching the proceedings.

An S-boote approaching the dock at Felixstowe.

An S-boote approaching the dock at Felixstowe, German crew lined up on deck, British officers visible on the bridge deck.

An S-boote approaching the dock at Felixstowe, German crew lined up on deck, British officers visible on the bridge deck.

There are a few more pictures available here.

Finally

Realizzato nel 1945, THE BROAD FOURTEENS è uno degli eccellenti resoconti drammatizzati della seconda guerra mondiale realizzati dal Ministero dell'Informazione per scopi morale. Il film mostra il primo distacco, ed eventuale prima azione, di una nuova torpediniera a motore (MTB).

Cosa dicono i nostri clienti

Oltre 250 ★★★★★ Recensioni

Certificato di Eccellenza e Hall of Fame di TripAdvisor 2015, 2016, 2017, 2018, 2019

Il gioiello di Barcellona!!!!

Mio marito ed io siamo appena tornati da 3 settimane in Spagna. Il ricordo più alto del nostro viaggio è la nostra vela di 3 ore con Dave, il proprietario di Classic Sail Barcelona. È stato sicuramente il momento più memorabile del nostro viaggio. Prova qualcosa di nuovo e al di fuori dei normali viaggi turistici. Puoi andare in gruppo, in coppia o da solo. Dave farà tutto il possibile per soddisfare le tue esigenze. Quante persone possono navigare nel Mediterraneo? Non perdere questo viaggio rilassante, piacevole e memorabile!
Judith C | Cuenca | 13 November 2018

Momento clou del viaggio!

Questa era una grande barca e capitano. Ci siamo fermati e siamo andati a nuotare nel Mediterraneo blu. Molto rilassante. Aveva una splendida vista sulla costa di Barcellona. Il capitano Dave era ben informato sulla città e sulla vela. Ottima esperienza!
Beth P | New Orleans, Louisiana, Stati Uniti | 19 June 2018

Chillin sul Mar Mediterraneo

È stato facile e veloce prenotare questo viaggio. La barca era facile da trovare e il capitano Dave era l'ospite perfetto. Offrire una meravigliosa gita per noi e per farci divertire davvero rilassandoci in barca e prendendo lo splendido Mar Mediterraneo. Assolutamente bellissimo! Lo consiglio vivamente!
Julia H | Austin | 3 August 2018

Inizio meraviglioso per la nostra vacanza!

Ho viaggiato in Spagna con un gruppo di amici e abbiamo iniziato il nostro viaggio con un pomeriggio a bordo dei Gemelli! La giornata non avrebbe potuto essere più perfetta dal punto di vista meteorologico, e David è stato così gentile da acquistarci per i nostri drink e munchies, dato che eravamo appena atterrati in Spagna e non avevamo tempo per farlo da soli. Ha trovato un posto dove saltare in mare per rinfrescarci ....... e per me, è stato un altro check-off dalla mia lista dei desideri per dire che ho nuotato nel Mediterraneo! Vorrei solo che avessimo avuto il tempo alla fine della nostra vacanza di navigare sui Gemelli un'ultima volta! Grazie per una giornata meravigliosa David !!
Robin H | Iowa, Stati Uniti | 19 October 2014

Crociera eccellente

Il nostro viaggio in barca a vela con il capitano Dave è stata la parte migliore del nostro viaggio a Barcellona! Siamo andati in crociera al tramonto e il tempo era perfetto. Dave è stato molto accomodante con i nostri piani e ha risposto rapidamente alle e-mail relative al nostro viaggio. Ci ha persino dato un suggerimento eccellente per un'ottima cena a base di pesce. Era un ospite eccellente! Se sei a Barcellona dovresti fare una crociera con Dave!
chuckiefresh | St. Pete | 19 August 2014

Navigare con il capitano Giambattista e il compagno di nave Christian è un'esperienza da non perdere: una vela rilassante lontana dal trambusto

Un vero tesoro di un'esperienza. Equipaggio meraviglioso che ci ha fatto sentire molto speciali e lo ha reso il momento clou del nostro viaggio, soprattutto per i nostri due, non sempre facili da accontentare, adolescenti. Consiglio vivamente una vela con Dave e il suo eccellente team.
RACHEL B | Haslemere, Regno Unito | 4 August 2013

Read all our reviews here

#
#
#
#
#
#
#
#
#